Essere lo strumento della speranza per bambini e giovani è sempre una forte emozione.
Partecipare alla nascita di un sogno è qualcosa che ti entra dentro.
Nel mese di Maggio 2016 con il supporto di Hesperia Hospital di Modena si dà vita all’Associazione Hesperia Bimbi Onlus.
Nel Settembre dello stesso anno, si realizza la prima missione umanitaria in Albania.
L’equipe, formata da otto persone, viene ospitata presso la Missione Cattolica di Blinisht, fondata nell’anno 1993 dal missionario Don Antonio Sciarra, attualmente guidata dal parroco e missionario Don Enzo Zago.
All’ambulatorio ‘’Madonnina del Grappa’’, di Scutari, gestito da Suor Enza Ferrara( medico internista) e assistita dalla Dottoressa Arketa Pllumi ( cardiopediatra) vengono visitati bambini cardiopatici.
Da subito s’instaura un forte rapporto di collaborazione tanto che, all’Hesperia Hospital, iniziano i primi interventi di cardiochirurgia pediatrica.
Purtroppo la Sanità in Albania ha molte difficoltà e per chi è ammalato c’è solo il miraggio di un viaggio della speranza, magari per interessamento da parte di organizzazioni o associazioni umanitarie, oppure la morte certa in età giovanile.
Per ultimo, da pochi giorni si è operato al cuore un giovane G.D. di 25 anni proveniente da Scutari, Albania. Seguito da anni dalla Dottoressa Arketa e da Suor Enza.
Segnalato con urgenza, la risposta è stata immediata e l’intervento al cuore è andato a buon fine.
Per questo progetto, che vede la proiezione nel mondo del volontariato e della solidarietà, è stata preziosa e determinante ancora una volta il supporto del Gruppo Garofalo, del Direttore Generale Sergio Morgagni e del Direttore Sanitario Stefano Reggiani.
Non solo hanno accolto il progetto, ma lo hanno supportato rendendo possibile la sua realizzazione.
Un ringraziamento va inoltre, alle Caritas di Trivento (Direttore Don Alberto Conti) e di Pescara (Direttore Marco Pagniello) per il loro contributo.
Infine un grazie speciale alla “Sorin Group – LivaNova “ per aver donato “la valvola cardiaca”. In questo modo, con l’aiuto di tanti, il sogno di vita di un giovane albanese non si è spezzato.
Così nascono le “storie”.
Storie di cuori rifatti, rattoppati grazie alla sensibilità di tante persone.
A tutti… GRAZIE di “CUORE”.

La Vita all’Infinito si aprirà